SJ Tini - шаблон joomla Скрипты

Santini, innovazione e stile tra futuro e passato

Scritto da  11 Ott 2017
Santini, innovazione e stile tra il futuro e il passato

Non facciamo in tempo ad ultimare il test del completo Sleek Plus che il maglificio Santini presenta i nuovi prodotti, dedicati questa volta ai tre Mondiali che hanno fatto la storia del ciclismo e ai campioni che li hanno vinti.

Partendo dal kit indossato in occasione della RideLondon Surrey, l’evento che si svolge ormai da 5 anni a Londra, non possiamo che fare i complimenti, ancora una volta, all’azienda italiana, per la qualità dei suoi prodotti.

Realizzata grazie ai preziosi consigli degli atleti del team Lotto NL-Jumbo, la maglia Sleek Plus è dedicata proprio al mondo delle gare. Taglio super aderente e tessuti ultratecnici con canaline di ventilazione fanno di questo capo leggerissimo e dal grande effetto aerodinamico un prezioso alleato specialmente nelle gare contro il tempo.

La particolare lavorazione della maglia

L’aderenza perfetta al corpo viene inoltre garantita dalle bande in silicone anti-scivolo su braccia e fondo maglia. Nella parte posteriore, poi, sono inseriti tre inserti in materiale riflettente. I primi due sono posti lateralmente e il terzo fa da contorno alla zip che chiude, per una massima sicurezza, il taschino esterno.

Un particolare dei pantaloncini

I bibshort abbinati sono anch’essi realizzati nell’ottica delle migliori prestazioni in sella. Dal taglio aerodinamico e realizzati in tessuto Thunderbike Power dal leggero effetto compressivo per aiutare a ridurre lo stress muscolare dell’atleta, i bib sono dotati di bretelle in leggerissimo mesh per garantire la massima traspirabilità e comfort. Presente anche un piccolo taschino aperto nella parte posteriore.

Gara terminata senza alcun fastidio ed in perfetta comodità grazie anche al fondello attorno al quale è stata studiata l’intera struttura del pantaloncino. Il C3 è infatti il fondello top in casa Santini, grazie anche alla sua sagoma a spessori differenziati e alla totale assenza di cuciture e colle per realizzarlo.

La stessa cura nei particolari e la grande qualità costruttiva viene oggi applicata nei tre kit realizzati da Santini di cui parlavamo in apertura.

santini uci

Il primo dedicato a Fausto Coppi vincitore nel 1953 a Lugano e che si ispira anche a “La Dama Bianca”, il soprannome che venne dato a Giulia Occhini, il grande amore di Fausto, e la loro difficile storia, descritta sulla patch applicata sul retro della maglia. La jersey è blu, il colore della maglia ufficiale della nazionale italiana.

Il completo dedicato al mondiale di Montreal del 1974 vinto dal belga Eddy Merckx che riporta il dettaglio del teschio con forchetta e coltello per richiamare il soprannome dato al campione: il cannibale. La maglia è azzurra, come la divisa del Belgio.

Il terzo ricorda il Mondiale del 1987 a Villach con la vittoria di Stephen Roche e riporta le tre corone, simbolo delle tre grandi vittorie (Giro, Tour e Mondiale) conseguite dall’irlandese nello stesso anno. Il colore verde scelto per la maglia e i dettagli degli altri capi del kit è quello della jersey ufficiale dell’Irlanda. Tutti i kit sono disponibili sul sito web dell’azienda.

arrow
arrow

Salva

Salva

Salva


ARTICOLO SCRITTO DA:

Giuseppe Battaglia

Ideatore, creatore e maggiore contributor del sito. Spesso le sue idee sono talmente confuse che riescono anche ad avere un senso...

Twitter

Ho aggiunto un video a una playlist di @YouTube: https://t.co/JOWvZTU9Wm Il video report di BST Bologna 2017

Currency

USD EUR

FACEBOOK POPUP

COOKIE

Cookie Policy

Questo sito utilizza cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Per saperne di più, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo