SJ Tini - шаблон joomla Скрипты

Reset, eccellente rapporto qualità/prezzo per l'integrale di 661

Scritto da  03 Nov 2017 0 comment

Presentato alla scorsa edizione di Eurobike, il 661 Reset è un casco ricco di contenuti tecnici, ma dal prezzo decisamente abbordabile: anzi, con un costo di acquisto di 99 euro, è uno dei caschi integrali più economici sul mercato, e con un eccellente rapporto qualità/prezzo.

Cominciamo dalla calotta, realizzata in leggerissimo ABS e dotata di numerose prese d’aria per tenere la testa al fresco anche nelle giornate più calde. La parte frontale è molto ampia per potere indossare senza problemi le voluminose mascherine di ultima generazione.

Naturalmente soddisfa gli standard di sicurezza previsti dalla normative CE EN 1078 e, come per i caschi di alto livello, troviamo tre calotte differenti che coprono le taglie dalla 2XS alla 2XL.

Il Reset ovviamente non è un casco top di gamma, tuttavia, a differenza di molti caschi cosiddetti “entry level”, il Reset è stato progettato da zero. Non si tratta dunque di un semplice “down grade” di un casco esistente.

Quattro le colorazioni disponibili (Tundra White, Midnight Black, Matador Red e Tropic Orange), per un peso di 1.100 grammi (noi abbiano rilevato 1.024 grammi). In assoluto non è tra i più leggeri, ma bisogna considerare che stiamo parlando di un prodotto “entry level”, quindi realizzato senza l’utilizzo di costose fibre composite o di carbonio.

661 helmet 3

E veniamo alla parte più interessante, quella riguardante le impressioni di guida. La calzata è molto confortevole e il Reset, una volta indossato, è ben equilibrato sulla testa del pilota, risultando poco affaticante anche dopo numerose ore di utilizzo. Ci è piaciuta anche l'estesa imbottitura sottogola presente sotto al cinghietto di chiusura, per non irritare questa delicata parte anatomica. Il rivestimento interno in tessuto traforato, poi, aiuta a dissipare il calore, "trasportandolo” verso gli estrattori posteriori, anche se, inspiegabilmente, mancano un paio di prese d'aria frontali sulla calotta! Nelle giornate più calde, o nelle discese più adrenaliniche, se ne sente la mancanza.

661 helmet 2

Un casco dunque più orientato alle discese Gravity in senso stretto come il downhill, più che per l'Enduro, dove ci sono proposte più leggere e senz'altro meglio aerate. Per il resto il casco, considerata la fascia di prezzo, è promosso a pieni voti: sta ben fermo sulla testa del pilota, ha una mentoniera ben protettiva e offre un’eccellente campo visivo anche indossando gli occhialoni.


ULTIMI ARTICOLI INSERITI DALL'AUTORE:

ARTICOLO SCRITTO DA:

Franz e basta

Abituale frequentatore del circuito Superenduro, è il classico irriducibile della muscolare, un vero talebano del tassello. Tutto il resto è noia...

Lascia un commento

Riempi per favore tutti i campi obbligatori*. Il codice Html non è consentito

Twitter

Una #comunità di #ciclisti che vogliano apprendere l'utilizzo del misuratore di potenza, in un’ottica di migliorame… https://t.co/WVuneJNucc
Prudential #RideLondon: iscrizioni aperte per la sesta edizione che si terrà nel weekend dal 27 al 29 luglio 2018 a… https://t.co/C1cHR1sXVT
#DLR (Daytime Running Light) è l’acronimo che# Bontrager utilizza per indicare le sue #luci speciali indicate per l… https://t.co/KmXtU9tIOO

Currency

USD EUR