Carrer Bikes: opere d'arte su due ruote Carrer Bikes: opere d'arte su due ruote

Il legno, un materiale dalle caratteristiche fisiche e meccaniche uniche e molto particolari: assorbe, naturalmente, fino a quattro volte le vibrazioni del carbonio, è praticamente eterno, se ben trattato e soprattutto unico, dal momento che ogni venatura non è mai uguale ad un'altra.

Gli utilizzi del legno sono molteplici ed ogni giorno ne arrivano di nuovi: dall’edilizia all’arredo, dallo sport alle costruzioni navali; ed è proprio con un occhio a questo settore che nascono le biciclette Carrer perché, “se devo vincere una regata la faccio in carbonio, ma se voglio una barca bella e per sempre me la costruisco in legno”, questa l’idea del loro creatore, l’arch. Gianni Carrer.

Ma nelle bici Carrer c’è, se possibile, anche di più, perché oltre al materiale con cui sono realizzate, grande importanza riveste il metodo di costruzione; tutte le parti in legno vengono rigorosamente prodotte a mano ed assemblate con metodi antichi ma assolutamente precisi ed affidabili.

carrer 14

Ogni telaio che “nasce” dall’atelier dell’azienda è quindi non solo prezioso ma, come dicevamo in apertura, anche unico, per essenza, colore e venatura del materiale utilizzato.

Unica era quindi la bicicletta che abbiamo ricevuto in prova per una lunga e rilassante passeggiata alla scoperta di queste meraviglie naturali.

La prima sensazione che abbiamo provato e che abbiamo subito riportato al nostro ritorno è stata quella di aver testato qualcosa di veramente unico e prezioso, sensazione accresciuta forse dagli sguardi dei passanti, affascinati da tanta bellezza.

Ci si scorda quasi di essere alle prese con un test ed infatti in questo caso parleremo veramente poco dei componenti che caratterizzano la bici quanto piuttosto del “mezzo” nella sua interezza e unicità.

Morbida ma al tempo stesso molto solida, la Bibione ricevuta in prova ha “copiato” perfettamente la superficie percorsa in assoluta silenziosità, merito anche della trasmissione a cinghia “carbon” utilizzata per l’occasione.

L’essenza utilizzata nel modello a nostra disposizione è l’Ebiara, un legno originario dell’Africa equatoriale occidentale, caratterizzato dalla buona resistenza meccanica e dalle eleganti venature scure.

carrer 4

Ad impreziosire il tutto, se ce ne fosse ancora bisogno, la sella Brooks Cambium in gomma naturale e cotone organico e la forcella in carbonio Columbus.

Il telaio è disponibile in 4 misure, dalla S alla XL ad un prezzo di 5.280,00 + IVA.

Attenzione al prezzo, perché non bisogna fare l’errore di paragonarlo a quello di altre "sorelle". Ci troviamo di fronte ad una vera e propria opera d'arte, il cui valore nasce infatti dai materiali e dalla maestria con cui è stata realizzata.

Per maggiori informazioni sul modello testato o per approfondimenti sulle biciclette Carrer, visitate il sito di Carrerbikes.

previous arrow
next arrow
ArrowArrow
Slider

Bicimagazine non ha ricevuto alcun compenso per questo articolo. Il suo contenuto è quindi assolutamente onesto ed imparziale

Giuseppe Battaglia

Ideatore, creatore e maggiore contributor del sito. Spesso le sue idee sono talmente confuse che riescono anche ad avere un senso...