×

Attenzione

JFolder: :files: Il percorso non è una cartella. Percorso: /web/htdocs/www.bicimagazine.it/home/images/x-trail

×

Avviso

There was a problem rendering your image gallery. Please make sure that the folder you are using in the Simple Image Gallery Pro plugin tags exists and contains valid image files. The plugin could not locate the folder: images/x-trail

Ridley X-TRAIL Ultegra Carbon: il diavolo e l’acquasanta

Una nuova categoria di biciclette sta cominciando a far proseliti nel modo delle due ruote, attirando su di se le attenzioni sia degli stradisti che degli amanti delle ruote grasse.

Il fenomeno Gravel ha origini lontane e, come molte delle novità arrivate in ambito ciclistico, anche queste ultime arrivano da oltreoceano, dalle lontane e sterminate pianure americane, dove fondi ghiaiosi e strade bianche sono la normalità e sono percorsi ogni anno da migliaia di appassionati ciclisti. Una bici che sta a metà fra un modello da strada e una ciclocross, ma con geometrie e accorgimenti ad hoc, ecco il modo più semplice di spiegare una gravel.

Ridley, nota casa ciclistica belga, con alle spalle tanti successi su strada, ma che vanta soprattutto una gloriosa esperienza e diversi campionati del mondo vinti nel ciclocross, non si è fatta cogliere impreparata ed ha unito le sue esperienze dando vita alla nuova famiglia di due ruote denominandola ALLROAD.

Le biciclette della famiglia Allroad potrebbero a priva vista essere confuse con delle bici stradali. Analizzandole però più attentamente ci accorgeremo di tanti piccoli particolari che fanno delle gravel o allroad delle bici a se stanti e non dei semplici ibridi.

A questo possiamo aggiungere che sempre più ciclisti si avvicinano anche in Italia a questa nuova tipologia, trovandola meno estrema o semplicemente più divertente delle sorelle dedicate esclusivamente alla strada o alla montagna. Non si tratta quindi di una moda passeggera ma di un fenomeno in continua ascesa.

Il modello denominato X-TRAIL di Ridley viene inoltre declinato in 2 ulteriori famiglie legate in questo caso al materiale utilizzato per la realizzazione del telaio: alluminio e carbonio.

Il nostro titolo di apertura dà un’idea delle sensazioni che abbiamo ricevuto alla guida di questa purosangue: una bicicletta molto rigida ma che, grazie all’utilizzo sapiente dei materiali utilizzati e alle sue geometrie riesce anche ad essere estremamente comoda nei lunghi percorsi accidentati.

IL TELAIO

Il telaio

Il telaio, è realizzato in carbonio ad alto modulo, predisposto per il passaggio interno dei cavi e compatibile sia con gruppi meccanici che elettronici (SRAM eTap o Shimano Di2 con batteria interna).

4 i modelli presenti all’interno della famiglia “carbon”: si parte dal modello 105 mix in colorazione grigio chiaro e grafiche bianche, rosse e nere. Si passa poi all' Ultegra Mix con telaio nero e grafiche nero-rame-grigio, all' Ultegra Full sempre con telaio nero e grafiche nero-blu-grigio fino ad arrivare al top di gamma in colorazione SRAM Force celeste, grafiche azzurro-rosso-arancio, montato con monocorona SRAM Force.

Il modello che abbiamo ricevuto in prova è il Full Ultegra anche se con alcuni componenti differenti dal modello che viene commercializzato. La colorazione “black on black”, ad esempio nasce da una speciale offerta di personalizzazione dedicata da Ridley ai propri clienti. E’ possibile infatti, pagando un supplemento di 400 euro, scegliere i colori della propria bicicletta, dal telaio alle grafiche, creando quindi un esemplare praticamente unico. Questa la pagina dedicata per divertirsi nella customizzazione.

IL GRUPPO

Guarnitura Ultegra

La compact Ultegra 50/34t, montata su movimento centrale Press-Fit BB86, si è dimostrata qualche volta, specie per il tipo di utilizzo, un po’ troppo “stradistica”. Preferiremmo, per questa tipologia di bici, un rapporto meno lungo, l’ideale potrebbe forse essere un 48/32t. Nulla da ridire invece per la cassetta Ultegra 11/32t montata di serie.

Il cambio Ultegra

L’impianto frenante a disco, componente obbligato su questo tipo di biciclette, risulta sempre preciso, modulabile ed estremamente potente.

Le leve

Si compone dei comandi RS685 ad azionamento idraulico, pinze RS785 (postmount con adattatore per flatmount), le stesse utilizzate sull’impianto DI2, e rotori da 160mm all’anteriore e 140mm al posteriore.

La pinza posteriore

La pinza anteriore RS785

RUOTE E COMPONENTI

Ottime le impressioni date dalle ruote Dt Swiss R23 Spline, top di gamma in alluminio, dotate di perno passante da 100x15 mm all’anteriore e da 142×12 mm dietro. Rigide ma al contempo molto comode permettono, grazie al canale interno da 18mm, il montaggio di qualsiasi tipo di coperture, anche se la casa raccomanda di utilizzare pneumatici con sezione massima di 38mm, come quelle che equipaggiano la bici in prova. Lo spazio a disposizione resta comunque abbastanza per gomme da 42mm.

Le ruote Dt Swiss R23 Spline

Le gomme Challenge Gravel Plus, si sono ben comportate in tutte le situazioni. Veloci e comode su strade asfaltate e con un buon grip su sentieri più accidentati. Il battistrada è tassellato sui fianchi con la parte centrale sempre scolpita, ma in modo meno accentuato. Se vogliamo affrontare dei percorsi fangosi o particolarmente accidentati dovremo ovviamente pensare a qualcosa di più scolpito e fuoristradistico, ma, nel normale utilizzo, sono un buon compromesso fra velocità e presa sul terreno.

Ricordiamo che le Dt Swiss R23 Spline sono delle ruote tubless ready, quindi basterà solamente cambiare le coperture con delle specifiche tubeless e latticizzare per rendere una bici a prova di foratura, ancora più comoda e più divertente in fuoristrada, utilizzando pressioni di esercizio più basse.

 La sella Dynamic Comfort

La piega

La X-TRAIL Ultegra Carbon è completata da componentistica 4za e sella Dynamic Comfort, abbastanza comoda e con canale prostatico centrale.

Lo spazio borracce

Il telaio è dotato inoltre di due attacchi per i portaborraccia nel triagolo principale e attacchi per i parafanghi integrati.

IN CONCLUSIONE

Cosa aggiungere, la Ridley X-TRAIL Carbon è una bicicletta veramente speciale, capace di attirare su di se gli sguardi di tutti. Ma non è solo all’estetica che si ferma il nostro giudizio, anche se l’occhio vuole la sua parte. La X-TRAIL è una bici veramente di sostanza, e anche tanta.

Perfettamente in grado di affrontare lunghe giornate di pura strada o grandi passeggiate immersi nella natura. Ognuno è libero di vedere in questa nuova tipologia la propria collocazione e avere uno stimolo in più per poter uscire inforcando felice la propria amata, perché in fondo, anche se “divisi” da stili, categorie o classificazioni, siamo pur sempre ciclisti e amiamo solamente pedalare.

Per maggiori informazioni sulla gamma di biciclette Allroad di Ridley, collegatevi alla pagina dedicata.

Ringraziamo Giuseppe Veniero Project per la location dell'immagine di apertura.

LA GAMMA E I PREZZI

I prezzi

{gallery}x-trail{/gallery}

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Giuseppe Battaglia

Ideatore, creatore e maggiore contributor del sito. Spesso le sue idee sono talmente confuse che riescono anche ad avere un senso...