Nuovo kit Bianchi Specialissima, un tributo speciale per un'impresa epocale Featured

Nuovo kit Bianchi Specialissima, un tributo speciale per un'impresa epocale Nuovo kit Bianchi Specialissima, un tributo speciale per un'impresa epocale

La Mega Pro Concept utilizzata da Pantani e dalla sua Mercatone Uno-Bianchi al Giro del 1999 rappresentava, all’epoca, una bicicletta all’avanguardia dal punto di vista costruttivo e di design, proprio come oggi lo è Specialissima Pantani: realizzata con il sistema Bianchi CV, utilizzando il materiale composito Countervail che elimina l'80 per cento delle vibrazioni provenienti dal fondo stradale.

Con un peso telaio di appena 780 grammi, Specialissima è la scelta ideale per gli scalatori puri.

Era il 30 maggio quando, a 10 km dal traguardo della quindicesima tappa, la maglia rosa Marco Pantani si ritrovò a 30" dal gruppo di testa, a causa di un problema meccanico. Sperando di eliminare il romagnolo – già vincitore assoluto l’anno prima - dalla contesa per il successo finale, i suoi rivali mantennero alta l'andatura ma il Pirata, con l'aiuto dei compagni di squadra della Mercatone Uno-Bianchi, rientrò sul gruppo di testa e conquistò un memorabile successo in solitaria. Un’impresa che fu ribattezzata “la Rimonta del Secolo”, anche se quel giorno Pantani tagliò il traguardo senza festeggiare, convinto che ci fosse qualcun altro davanti a lui.

A ricordare ciò, Bianchi lancia un nuovo kit telaio Specialissima celebrativo per ricordare il ventesimo anniversario della “Rimonta del Secolo”.

Il telaio riproduce la stessa livrea della Bianchi con la quale Marco Pantani rimontò e staccò i suoi rivali sulla salita del Santuario di Oropa, al Giro d’Italia del 1999. Telaio e forcella sono impreziositi da una grafica che richiama nei singoli dettagli quella della Bianchi Mega Pro Concept del 1999.

Andrea Lorusso

Praticare la cyclette, è come fare surf in una Jacuzzi. Questo il suo motto preferito. Appassionato di Granfondo e Randonnée.


prodotti in offerta


sponsor tecnici