Van Rysel, anche le “strada” di Decathlon hanno adesso la loro famiglia

Van Rysel, anche le “strada” di Decathlon hanno adesso la loro famiglia Van Rysel, anche le “strada” di Decathlon hanno adesso la loro famiglia

Rockrider per la famiglia “mountain”, B’Twin per il mondo “urban”, Triban per il “cicloturismo” e ultimo, ma non in ordine di importanza Van Rysel per le “strada”.

Decathlon, brand legato allo sport a 360 gradi, decide di “dare un nome” ad ognuna delle famiglie che compongono la sua galassia di due ruote a pedali, perché se è vero che tutte hanno in comune il piacere della vita all’aria aperta è anche vero che ogni gruppo di sportivi ha la propria personalità e i propri segni distintivi.

Presentato ufficialmente nel corso di Velofollies 2019, salone belga della bicicletta, il marchio Van Ryesel si compone sia di biciclette che di accessori e capi di abbigliamento caratterizzati da valori comuni: la velocità, le prestazioni e lo spirito di competizione, solo per dirne alcuni.

Il nome Van Rysel, nasce dall’amore del marchio per le Fiandre di cui Lille (Rysel in fiammingo) è una delle città più rappresentative, ma è anche la sede di Decathlon, luogo che ospita il B’Twin Village su oltre 180.000 mq e dove si assemblano le biciclette Van Rysel; per la scelta del nome si è optato per qualcosa che potesse essere pronunciato allo stesso modo in tutte le lingue e che potesse essere subito associato alle prestazioni su due ruote e cosa meglio delle Fiandre, con le sue grandi classiche e le sue “Monumento”, poteva omaggiare la vera essenza del ciclismo.

Top di gamma della famiglia Van Rysel, il modello Ultra 940 CF Dura-Ace, una full-carbon equipaggiata con gruppo Shimano Dura Ace meccanico, ruote Zipp 303 e completata da componenti Deda e Fizik, proposta a 3599 euro; stesso prezzo per la “sorella” montata invece con gruppo elettronico Ultegra Di2. Nella fascia base troviamo invece la Ultra CF RCR, sempre con telaio in carbonio ma equipaggiata con gruppo Shimano 105 meccanico a 11 velocità.

Andrea Lorusso

Praticare la cyclette, è come fare surf in una Jacuzzi. Questo il suo motto preferito. Appassionato di Granfondo e Randonnée.