Legambiente in collaborazione con VeloLove e ViviConStile organizza il GAME (Gruppo di Acquisto Mobilità Elettrica), un gruppo di acquisto diretto a chi vuole lasciare a casa l’auto e il motorino per andare al lavoro o a scuola in bici elettrica.

Premiata con l’Eurobike Innovation Award, Neox (prodotta dall’azienda vicentina Siral), è il risultato avveniristico di 4 brevetti internazionali che la rendono un’e-bike unica al mondo. Elegante, estremamente fluida nel cambio dei rapporti e con un design estremamente pulito: al punto che sembra non avere né batteria, né catena.

La Fat Bike elettrica rappresenta una vera rivoluzione nel settore delle biciclette a pedalata assistita. E' un mezzo che, grazie alle sue gomme oversize da 4”, permette di accedere ad una serie di terreni difficilmente praticabili dalle biciclette classiche: neve, sabbia e ghiaino.

Economico, ecologico e veloce. Si presenta così il nuovo servizio di consegne con bici elettriche nato dalla collaborazione tra Fast Express e Bosch. Il progetto si chiama ePony ed è stato avviato a Milano. Al momento le consegne con le eBike sono attive solo nell’Area C, dove non possono circolare mezzi inquinanti.

Con Baidu ora non ci si limita solo a navigare nel web, ma si pedala pure per strada. Il motore di ricerca più usato in Cina, ha infatti lanciato una smart bike con funzioni da fitness tracker. Se Google punta sulla vettura autonoma, il rivale cinese sforna Dubike, una due ruote molto speciale. Non si tratta di un e-bike, ma di una bici che dispone di un mozzo capace di trasformare l’energia cinetica della pedalata in elettricità.

L’uso della bicicletta come mezzo per spostarsi in città si sta diffondendo sempre di più, anche in Italia. La necessità di risparmiare, l’attenzione all’ambiente e la volontà di fare movimento trovano nella pedalata quotidiana una risposta efficace, che piace un po’ a tutti.

Presentata all'Intermot di Colonia, la Stromer ST2 è la prima e-bike digitale perennemente connessa a internet, in grado di comunicare con smartphone e tablet. Distinta da un design molto sobrio ed elegante, grazie al telaio che nasconde alla perfezione le numerose tecnologie che la equipaggiano, si tratta dunque di mezzo ideale per la città che va ben oltre nelle caratteristiche alle normali due ruote ecologiche.

Che la bicicletta stia attraversando una stagione d’oro lo dicono i numeri della produzione nazionale: nel 2013 oltre 2,5 milioni di pezzi, con un balzo del 22% rispetto all’anno precedente. E soprattutto lo dice un mercato che sta percorrendo in modo sempre più convinto nuove strade. Questo, in estrema sintesi, è quel che è emerso da Expobici 2014, la più importante fiera italiana del settore che si è chiusa pochi giorni fa a Padova.