Tour of the Alps: la Astana ancora vincitrice Tour of the Alps: la Astana ancora vincitrice

Non sono mancate le sorprese nell’attesissimo arrivo in salita del Tour of the Alps, arrivato al termine della 2° tappa, Lavarone-Alpe di Pampeago/Fiemme (145,5 km), vinta da Miguel Angel Lopez, colombiano della Astana.

Ancora un successo per i kazaki quindi e ancora una dedica a Michele Scarponi, che 365 giorni fa alzava le braccia a Innsbruck.

Doveva essere sfida fra i grandi favoriti, e anche in questo caso il Tour of the Alps non ha deluso: Lopez e Pinot, insieme al sorprendente Sosa, sembrano i più brillanti quando la strada sale, e così anche Domenico Pozzovivo, uno che al Tour of the Alps non perde mai un colpo.

E poi, ovviamente, c’è Chris Froome: quest’oggi, a metà dell’ascesa finale il leader del Team Sky sembrava dare qualche segno di cedimento, scortato dalla sua formazione nelle ultime posizioni del gruppo di testa. La vittima più prestigiosa è Fabio Aru: l’italiano del Team UAE-Emirates ha perso le ruote dei migliori a 3 km dal termine. Non è crollato, il sardo, ma certamente ha rivelato una condizione che necessita di qualche rifinitura prima della sfida rosa.

Ci riproveranno, loro ed altri, nella 3a frazione del Tour of the Alps, che domani – mercoledì 18 Aprile – lascia il Trentino e abbraccia l’Alto Adige, con i 138,3 km da Chiusa a Merano.

Due cime importanti da scalare, Passo della Mendola e Passo Palade, ma anche tanta discesa dopo l’ultima vetta per rientrare e cercare il colpaccio nel cuore del centro altoatesino.

La terza tappa del Tour of the Alps sarà tutta da seguire in diretta dalle 13.00 alle 14.30, grazie alla trasmissione prodotta da PMG Sport, e che andrà in onda su Eurosport 1, RaiSport (Italia) e in differita su Bike Channel (Italia).

Antonio Cois

Con pioggia, sole o tempesta, lui e la sua fedele "Gazzetta" corrono veloci per le vie del centro storico di Firenze. La passione per l'abbigliamento lo ha spinto ad avvicinarsi a noi.


prodotti in offerta


sponsor tecnici