Friuli Venezia Giulia: contributi per l'acquisto di biciclette elettriche a pedalata assistita

E dai primi riscontri c'è anche l'interesse della gente. Solo durante il primo giorno di attivazione, a Pordenone sono state registrate 5 richieste di contributo.

La finalità di questa iniziativa regionale, sostenuta dal Gruppo consiliare di Sinistra Ecologia e Libertà è quella di promuovere lo sviluppo di nuove strategie per un trasporto sostenibile sul territorio regionale e in particolare il miglioramento della vivibilità e della fruibilità delle aree urbane.

Nello specifico, i contributi saranno concessi solo ai residenti della nostro regione, per un importo pari al 30 per cento del prezzo (comprensivo di IVA) sostenuto per l’acquisto di un veicolo nuovo acquistato a partire dal 28 marzo 2013.

La somma erogata potrà essere al massimo di 200 euro e le domande dovranno essere consegnate alle Camere di commercio, industria, artigianato ed agricoltura competenti per territorio. I contributi saranno ammessi solo se si è provveduto all’acquisto di una bicicletta con queste caratteristiche: deve essere a pedalata assistita, ovvero dotata di un motore ausiliario elettrico con una potenza continua massima di 0,25 Kw; cioè, al raggiungimento dei 25 Km/h, deve progressivamente ridurre e infine interrompe l’alimentazione.

Non sarà ammissibile la concessione di più di un versamento a favore del medesimo cittadino, né sarà concesso alcun contributo alle imprese. La liquidazione sarà effettuata entro novanta giorni dalla presentazione della domanda direttamente sul conto corrente bancario o postale del beneficiario. I moduli e le informazioni sulle modalità di presentazione delle domande sono pubblicati sui siti di Unioncamere FVG e della CCIAA di Udine.

VIA | UDINETODAY