Partenza da Budapest e arrivo a Milano, questo il Giro d'Italia 2020

Partenza da Budapest e arrivo a Milano, questo il Giro d'Italia 2020 Partenza da Budapest e arrivo a Milano, questo il Giro d'Italia 2020
Primo giorno il 9, ultimo il 31 maggio: 21 tappe con partenza dall'Ungheria per incoronare il vincitore del Giro d’Italia e mostrare al Mondo molti siti Patrimonio dell’Unesco e molte altre bellezze del territorio italiano.

3 cronometro individuali, 6 tappe di bassa difficoltà adatte ai velocisti, 7 di media difficoltà e 5 di alta difficoltà caratterizzeranno il percorso dell’edizione 103. Saranno 7 gli arrivi in salita, compresa la cronometro iniziale di Budapest e la "Cima Coppi" sarà lo Stelvio con i suoi 2.758 metri.

Sarà l’Ungheria sabato 9 maggio, con la tappa di apertura a cronometro per le vie di Budapest di 8,6 km e due tappe per velocisti nel nord del Paese, a lanciare il Giro d’Italia 2020.

La carovana rosa poi si trasferirà in Sicilia per le tre tappe successive. La Monreale–Agrigento di 136 km aprirà il trittico, seguirà il primo arrivo in quota del Giro con la Enna-Etna (Piano Provenzana 1.775 m) di 150 chilometri e la Catania-Villafranca Tirrena per poi ripartire il giorno successivo, in Calabria, da Mileto e giungere dopo 223 km a Camigliatello Silano.

Sabato 16 maggio frazione dedicata alle ruote veloci del gruppo da Castrovillari a Brindisi. Tappa mossa, la nona, da Giovinazzo a Vieste e lunedì 18 ecco il primo giorno di riposo.

La seconda settimana parte con una tappa mossa, in Abruzzo, tra San Salvo e Tortoreto Lido di 212 km. La tappa 11, mercoledì 20 maggio, da Porto Sant’Elpidio a Rimini. Il giorno successivo partenza e arrivo a Cesenatico con un percorso insidioso che ricalca quello della Gran Fondo Nove Colli.

Da Cervia a Monselice per la tappa numero tredici; 190 chilometri che porteranno il gruppo dall’Emilia Romagna al Veneto dove, sabato 23 è in programma la cronometro da Conegliano a Valdobbiadene. Dalla base aerea di Rivolto, quella delle Frecce Tricolori, partirà domenica 24 una tappa chiave nell’economia della Corsa Rosa, con arrivo a Piancavallo. Lunedì 25 è previsto il secondo e ultimo giorno di riposo.

Settimana conclusiva con partenza da Udine e arrivo a San Daniele del Friuli. Mercoledì 27 maggio partenza da Bassano del Grappa e arrivo a Madonna di Campiglio dopo 202 chilometri. Tappa che prevede oltre 5.000 metri di dislivello. La 18^ frazione da Pinzolo ai Laghi di Cancano (arrivo inedito) nel Parco Nazionale dello Stelvio risulterà una delle più dure della Corsa Rosa.

Venerdì 29 la tappa più lunga del Giro da Morbegno ad Asti, 251 km, strizza l’occhio per l’ultima volta ai velocisti. Tappa mozzafiato la 20^ da Alba a Sestriere (Tappa Bartali). Gran finale, domenica, con la cronometro individuale da Cernusco sul Naviglio, Città Europea dello Sport 2020, a Milano in Piazza Duomo sotto la Madonnina. Crono piatta di 16,5 chilometri per chiudere questa 103^ edizione.

Giuseppe Battaglia

Ideatore, creatore e maggiore contributor del sito. Spesso le sue idee sono talmente confuse che riescono anche ad avere un senso...