Sembrerebbe una situazione normale, ma il ciclista aveva una bici a scatto fisso, cioè con un solo rapporto e nessun meccanismo di ruota libera. E, aspettando il verde, l’hipster non ha messo i piedi a terra come solitamente fanno i ciclisti, ma ha eseguito il ‘trackstand’, cioè un leggero colpo di pedali avanti ed uno indietro ritmicamente, per mantenersi in equilibrio. Questa situazione è stata riconosciuta come anomala dalla Google Car, che ha seguito il ‘balletto’ della bicicletta, spostandosi avanti ed indietro, entrando in confusione.

“E’ andato avanti per circa due minuti – ha scritto il ciclista su un forum - mentre i due ragazzi all’interno ridevano e cercavano di ‘insegnare’ alla macchina come comportarsi in questa situazione. Ma non c'è mai stato alcun pericolo”.

 

Giuseppe Battaglia

Ideatore, creatore e maggiore contributor del sito. Spesso le sue idee sono talmente confuse che riescono anche ad avere un senso...