Il concetto, come tutti gli altri che funzionano fin da subito è molto semplice: una rete di noleggio di bici private, messe a disposizione dai proprietari ad altri ciclisti in ogni angolo del mondo. Coloro i quali noleggiano la propria bicicletta otterranno quindi due benefici: guadagnare denaro quando non utilizzano personalmente il mezzo e contribuire allo stesso tempo a ridurre le emissioni di gas serra in città.

AirDonkey lancerà presto una campagna sulla nota piattaforma di crowdfunding Kickstarter. L’obiettivo iniziale della raccolta fondi è raggiungere quota 100 mila euro. In una grande città europea, il costo consigliato per il noleggio di una bici è molto conveniente: circa 10 euro al giorno.

Per affiliarsi al servizio, i proprietari di bici dovranno acquistare un kit al costo di circa 80 euro, contenente degli stickers e un sistema per bloccare la ruota posteriore del mezzo, disattivabile tramite la app dai ciclisti interessati al noleggio.

Fra i tanti vantaggi per chi potrà usufruire di AirDonkey, oltre ad avere una bicicletta a propria disposizione ad un prezzo più vantaggioso rispetto ai normali prezzi di mercato, anche la possibilità di poter scegliere ogni giorno una tipologia di bici differente: da quelle con seggiolino per bimbi alle sportive o alle biciclette da trasporto.

Giuseppe Battaglia

Ideatore, creatore e maggiore contributor del sito. Spesso le sue idee sono talmente confuse che riescono anche ad avere un senso...