L’obiettivo principale alla base del progetto AENIMAL è quello di ottenere biciclette ecologiche, ambientalmente sostenibili. Un’analisi di fattibilità è stata condotto per determinare i processi di stampa 3D e i materiali più adatti.

Il risultato è l’uso della tecnologia FDM combinata con biopolimeri PLA biodegradabili, riciclati e riciclabili derivanti da fonti rinnovabili come l’amido di mais o la canna da zucchero. Misurare gli impatti del consumo di energia non rinnovabile e il confronto dei dati tra PLA e polimeri tradizionali (come la PET e PS), fornisce una buona comprensione delle performances di questo prodotto: la produzione della PLA è il processo più ecologico. Inoltre, il consumo di energia per la stampa 3D di un telaio è di 56kWh e l’energia utilizzata proviene da pannelli solari.

Le prospettive future sono brillanti per la stampa 3D: la tecnologia sta diventando sempre più accessibile e sostenibile, materiali meno costosi e tecnologicamente più avanzati. Il processo di stampa 3D è facilmente ripetibile e stabile in modo da potere facilmente diventare industrializzato, la produzione in serie sarà possibile con un basso investimento.

a conoscenza e l’esperienza della squadra Eurocompositi sono stati fondamentali per progettare la forma e le dimensioni del tubo diritto, al fine di mantenere una certa rigidità e durata con un materiale che sicuramente non ha le caratteristiche meccaniche dei materiali compositi più avanzati.

Giuseppe Battaglia

Ideatore, creatore e maggiore contributor del sito. Spesso le sue idee sono talmente confuse che riescono anche ad avere un senso...