Il prezzo non è low cost ma la bici sarà equipaggiata con componenti di tutto rispetto, fra i quali il cambio automatico al mozzo poteriore e la trasmissione a cinghia, molto utile in città per evitare di sporcarsi con la classica trasmissione a catena.

Molto minimalista il design, grazie anche all'utilizzo di un freno a contropedale sulla ruota posteriore e la totale assenza quindi di cavi passanti. Sladda, come da tradizione per la catena nordeuropea, viene acquistata a pezzi e va montata in autonomia.

Attendiamo con ansia il suo lancio per poter vedere dal vivo le specifiche annunciate.

Speriamo comunque che grazie anche a questa proposta, il numero di ciclisti italiani possa aumentare di giorno in giorno.

Giuseppe Battaglia

Ideatore, creatore e maggiore contributor del sito. Spesso le sue idee sono talmente confuse che riescono anche ad avere un senso...