Dopo 1500 km, la bottiglia di prosecco arriva a Londra

Mike Ramseyer e Nick Wheeler hanno così concluso la loro missione: portare una bottiglia di Prosecco Docg di Villa Sandi dalle colline trevigiane al cuore della capitale britannica.

Partiti il 9 luglio da Villa Sandi, i due ciclisti inglesi sono giunti a Londra dopo un viaggio che, nell’arco di dieci giorni, li ha portati a pedalare per 1500 chilometri. L’hashtag #ProseccoToLondon li ha idealmente accompagnati sino alla meta, al Bellavita Expo London, dove sono stati accolti dal presidente di Villa Sandi, Giancarlo Moretti Polegato, dal numero uno della Prosecco Cycling, Massimo Stefani, e dal direttore del Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso, Alessandro Martini.

Villa Sandi, Prosecco Cycling e Marca Treviso (in partnership con la Camera di Commercio di Treviso-Belluno) sono le tre realtà da cui è scaturita l’originale iniziativa. Nella cornice di Bellavita Expo London il presidente di Villa Sandi, Giancarlo Moretti Polegato, ha consegnato la bottiglia di Prosecco Docg a Douglas Santi, chef londinese allievo del grande Alain Ducasse prima di diventare famoso oltremanica per la sua interpretazione dei piatti più tradizionali della cucina italiana.

Nessuno meglio di lui - oggi chef al ristorante "The Cavendish" - poteva essere destinatario di una bottiglia che, collegando idealmente la Marca Trevigiana a Londra, ha sintetizzato al meglio il ruolo del Prosecco come uno dei simboli dello stile di vita italiano nella capitale britannica.

Bellavita Expo London ha anche ospitato il Best UK Sommelier 2016 – Villa Sandi Award, andato a Matteo Montone, della Locanda Locatelli di Londra. #ProseccoToLondon è stata inoltre l’occasione per lanciare ufficialmente a Londra l’edizione 2016 della Prosecco Cycling, in programma il 2 ottobre, con un nuovo format che prevede il cronometraggio di tre salite, tra le quali il famoso Muro di Ca’ del Poggio, con classifiche assolute e di categoria.

Particolare spazio sarà anche dedicato alla partecipazione delle squadre: un’inedita premierà infatti i team capaci di piazzare sul traguardo il maggior numero di ciclisti nell’arco di 30 secondi. “Un evento unico che contribuisce a fare turismo attraverso la bicicletta – l’ha definito il direttore di Marca Treviso, Alessandro Martini -.

Grazie alla Prosecco Cycling abbiamo sensibilmente incrementato le presenze dei turisti che utilizzano la bicicletta per andare alla scoperta del territorio. Un quarto degli stranieri che partecipano alla Prosecco Cycling proviene dalla Gran Bretagna. E una riprova della risonanza internazionale dell’evento si è avuta proprio in questi giorni con la grande presenza di media e tour operator che ha accolto la Prosecco Cycling a Londra”.

Giuseppe Battaglia

Ideatore, creatore e maggiore contributor del sito. Spesso le sue idee sono talmente confuse che riescono anche ad avere un senso...


prodotti in offerta


sponsor tecnici