Completamente ripensato da Bianchi come modello all-rounder, il nuovo telaio Specialissima Disc in carbonio, sviluppato per i professionisti del World Tour, pesa soltanto 750 grammi

Un percorso pianeggiante che sorride ai velocisti: 198 km con partenza da Mesero e arrivo davanti alla Palazzina di Caccia di Stupinigi dove nel 2018 Sonny Colbrelli si impose vincendo il Gran Piemonte

Cominciamo subito partendo dal presupposto che l’esercizio fisico, si esso andare in bicicletta, correre o fare anche solamente una passeggiata, fa bene alla salute ed è fondamentale, secondo quanto riportato anche dal Ministero della Salute

Torna Sprint, modello di riferimento dei ciclisti degli anni Settanta e poi icona storica del pedale. La nuova versione del rinomato modello Racing si presenta oggi come una bici da corsa pensata per quanti si affacciano nel mondo delle competizioni

Pù di una comune bici da corsa endurance,la nuova FOCUS PARALANE nasce con l'obiettivo di sviluppare una bici da corsa che offra caratteristiche di guida ottimali per percorsi lunghi su diversi tipi di fondi stradali e che, grazie alla combinazione con soluzioni tecniche ponderate, sia la più avventurosa della sua categoria. Non importa che sia utilizzata in un granfondo o per un giro avventuroso nell'entroterra su percorsi ghiaiosi. La nuova arrivata del marchio leader tedesco è pronta a qualsiasi esperienza.

I Gruppi sono quell'insieme di componenti che permettono ad una bicicletta di muoversi e arrestarsi. Nello specifico, i componenti di un gruppo sono: i comandi del manubrio, la guarnitura, il cambio, il deragliatore, la catena, la cassetta posteriore e i freni.

Compiendo un ulteriore passo verso il fine ultimo di perfezionare il gruppo meccanico, Campagnolo è fiera di presentare l'evoluzione più recente nell'eccellenza del gruppo meccanico. I gruppi Campagnolo Super Record, Record e Chorus, completamente rinnovati, rappresentano un notevole progresso non solo in termini di prestazioni, ma anche di design, durabilità e compatibilità. Campagnolo non mira a produrre un gruppo elettronico che superi le prestazioni della versione meccanica né a produrre una versione meccanica asseritamente superiore alla controparte elettronica. Il suo intento è infatti quello di offrire un livello migliore di qualità e prestazioni in ambedue le versioni, meccanica ed elettronica, perché non crede di dover imporre agli atleti un sistema piuttosto che un altro e ritiene che il corridore, indipendentemente dal fatto che scelga il gruppo meccanico o elettronico per inseguire la vittoria, deve soltanto poter contare sulla qualità e le prestazioni garantite da Campagnolo.