Fare vivere un esperienza unica ai partecipanti coniugando sport, cultura e natura. Questi gli obiettivi che si sono dati in ASD GS Mediterraneo, storica società sportiva dilettantistica siciliana, quando hanno pensato di organizzare la prima Randonée della provincia di Palermo. Un continuo alternarsi di paesaggi naturalistici, opere monumentali di rilievo internazionale lascerà infatti un segno indelebile in tutti i partecipanti.

'Con l'avvio del bike sharing - ha dichiarato il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando - facciamo un altro importante passo avanti sul campo della mobilità dolce, alternativa, più conveniente, non inquinante e secondo principi che sono normali in altre città del mondo e che fanno oggi di Palermo.

Sei milioni di euro, è la cifra che il Comune di Palermo stima sarà investita per la realizzazione del piano di “Mobilità Dolce”, ovvero la realizzazione di una vera e propria rete di piste ciclabili che vedranno un incremento di quelle esistenti, dagli attuali 20 chilometri ad una copertura di circa 100 chilometri che attraverserà il territorio comunale.

La storia del rapporto di amore e odio tra la città e il suo mare: dalle tonnare del XIII e XIV secolo alle borgate marinare e alla grande balneazione degli inizi del Novecento. L’itinerario, che prevede una sosta alla sede del neonato Ecomuseo del Mare memoria Viva di Sant’Erasmo, inizierà da piazza Marina le cui vicende raccontano l’origine e il nome della città, la Panormos “tutto porto”, e le trasformazioni nei secoli.

Pagina 3 di 3