Leatt DBX 3.0: due caschi diversi al prezzo di uno Featured

Leatt DBX 3.0: due caschi diversi al prezzo di uno Leatt DBX 3.0: due caschi diversi al prezzo di uno

A pochi giorni dalla presentazione del casco full face Leatt DBX 4.0, abbiamo avuto modo di testare il “fratello minore” 3.0 con mentoniera rimovibile.

Disponibile in 3 taglie, dalla S corrispondente ad una circonferenza di 51/55 cm fino alla L per una circonferenza di 59/63 cm, il Leatt DBX 3.0, ricevuto da noi in prova, pesa, in taglia M (55/59 cm), 720g con mentoniera e 395g una volta rimossa.

leatt 14

Proprio il fatto di possedere una mentoniera amovibile fa di questo casco un perfetto compagno per tutte le nostre uscite quotidiane: per staccare la mentoniera ci vuole veramente un attimo e, grazie alle due comodissime clip presenti ai lati, riagganciare la mentoniera al suo posto sarà veramente un gioco da ragazzi, anche a guanti indossati.

Il casco risulta particolarmente ventilato, grazie alla presenza di ben 18 prese d’aria sulla calotta esterna, cui vanno ad aggiungersi le 5 nella mentoniera; sempre nella parte esterna è presente una visiera regolabile longitudinalmente, realizzata in materiale flessibile proprio per evitare la rotazione laterale del casco in caso di cadute.

leatt 12

A questo proposito, per proteggere al massimo il rider in caso di urti o impatti violenti, il DBX 3.0 è dotato all’interno di 360° Turbine Technology: 10 piccoli componenti circolari strategicamente posizionati all'interno del casco, prodotti con un materiale ad elevato assorbimento energetico che si irrigidisce in maniera immediata con l'impatto, dissipano l'energia d'impatto rotazionale, diretta e angolare riducendo radicalmente il rischio di traumi cranici e cerebrali. Il sistema è in grado di ridurre del 30% la forza d’impatto e del 40% la forza rotazionale che verrebbe impressa al cranio e al cervello in conseguenza di un impatto.

A ciò si aggiunge, nella parte posteriore, il classico sistema di ritenzione a rotellina micrometrica con regolazione anche longitudinale e il comodissimo, specialmente in presenza di guanti, sistema di chiusura con fibbia magnetica.

leatt 4

Il casco è risultato, nel corso del nostro test, sempre perfettamente bilanciato e stabile in testa, sia in presenza della mentoniera che in configurazione aperta.

La presenza di un anello nella mentoniera permette inoltre il passaggio del tubo di idratazione, comodo per non staccare mai le mani dal manubrio.

Il Leatt DBX 3.0 è testato e certificato secondo le direttive EN 1078 e CPSC 1203 e possiede quindi tutti i pregi che si possono avere con un casco a mentoniera removibile e cioè avere praticamente due caschi diversi al prezzo di uno.

Il casco è fornito di serie con un secondo set di inserti in spugna ed è in vendita ad un prezzo di listino di 259 euro.

Maggiori informazioni sul sito di Leatt.

previous arrow
next arrow
ArrowArrow
Slider

Bicimagazine non ha ricevuto alcun compenso per questo articolo. Il suo contenuto è quindi assolutamente onesto ed imparziale

Giuseppe Battaglia

Ideatore, creatore e maggiore contributor del sito. Spesso le sue idee sono talmente confuse che riescono anche ad avere un senso...


prodotti in offerta


sponsor tecnici