Non è certo il primo casco pieghevole presente in commercio, ma è probabilmente quello con il meccanismo di chiusura più strano. Una volta piegato le sue dimensioni non sono così piccole da poterlo riporre all'interno di una tasca della nostra giacca, ma riesce a stare comodamente dentro una borsa o uno zaino.

La casa svedese POC svelerà in occasione della Vuelta, il nuovo modello di casco Octal AVIP MIPS e il brevetto Eye Park, sviluppato in collaborazione con il Team Garmin-Sharp, che lo accompagna. L'acronimo MIPS sta per Multi-directional Impact Protection System ed è una tecnologia sviluppata da neurochirurghi e scienziati per contribuire a ridurre le forze di rotazione che sollecitano la nostra testa in caso di urto laterale.

La percentuale dei ciclisti che utilizza il casco è fortunatamente in costante aumento. Allo stesso tempo, i test dimostrano che, anche con il casco ben allacciato in testa, in un incidente grave, si rischia comunque di incorrere in gravi lesioni alla testa.

Pagina 9 di 9