Seesense, startup inglese, nata come al solito grazie a Kickstarter, ha visto premiati i suoi sforzi indirizzati alla creazione di un set di luci "intelligenti".

Questa è proprio una delle caratteristiche delle luci da loro ideate e sviluppate. Oltre infatti ad essere ricaricabili tramite porta usb, e quindi anche da un qualsiasi computer, il bello delle Seesense è che interagiscono con il mondo che le circonda.

La loro prima caratteristica di rilievo è che non hanno bisogno di essere accese o spente: una volta agganciate alla bicicletta cominceranno a funzionare non appena ci si comincerà a muovere. Per spegnerle, invece, basta metterle a "faccia in giù". Qualche secondo e smetteranno magicamente di funzionare.

Inoltre, grazie all'utilizzo di sensori integrati, riescono a monitorare l'insieme "ciclista-ambiente circostante", modificando il loro stile di funzionamento per rendere i ciclisti più visibili proprio quando ne hanno maggior bisogno.

I sensori integrati reagisco anche alle luci delle automobili che ci incrociano, facendo lampeggiare le "Seesense" in modo più veloce e luminoso. Stesso funzionamento anche durante il giorno, passando ad esempio in zone ombrose o con poca luce (gallerie o sottopassaggi).

Le Seesense nascono dopo anni di intenso lavoro da parte del loro inventore, Philip Mc Aleese, ingegnere che, dopo aver subito un incidente in bici, ha lavorato in collaborazione con numerosi ciclisti per arrivare ad un risultato così importante.

Le luci possono essere acquistate online al sito seesense.cc o su chainreactioncycles.com.

I prezzi vanno dai 57 € per la luce posteriore da 125 Lumens ai 193 € per la coppia di Seesense 2.0: 144 Lumens per il fanale posteriore e 240 Lumens per il faro anteriore.