Prudential RideLondon: si va verso l'edizione 2018

Prudential RideLondon: si va verso l'edizione 2018 Prudential RideLondon: si va verso l'edizione 2018

Quasi 13 milioni di sterline, ossia quasi 15 milioni di euro: a tanto ammonta l’importo raccolto in beneficienza nel 2017 dalla Prudential Ride London, l’evento di tre giorni, dedicato alla bicicletta, che dal 2012 si svolge ogni anno a Londra nell’ultima settimana di luglio. E se guardiamo in totale, nei 5 anni in cui si è svolta la manifestazione sono stati superati i 53 milioni di sterline.

Molto soddisfatto dei risultati ottenuti, il sindaco della capitale inglese, Sadiq Khan: “Ringrazio per i loro sforzi tutti i ciclisti che hanno collaborato alla riuscita della manifestazione e alla raccolta fondi per una giusta causa. La Prudential Ride London è ormai diventato un punto fisso nel calendario di eventi che si svolgono ogni anno a Londra e dimostra come ancora una volta la città sia aperta e ben disposta a questo tipo di iniziative”.

Prudential Ride London raccoglie ogni anno un numero maggiore di partecipanti, dai 16.000 del 2013 agli oltre 40.000 della passata edizione e le previsioni per la prossima edizione, la sesta, che si terrà nel weekend dal 27 al 29 luglio 2018 sono assolutamente positive.

Le iscrizioni per la Prudential RideLondon-Surrey 100, la 100 miglia che prenderà il via domenica mattina e percorrerà le strade di Londra e del Surrey, sono ancora aperte all’indirizzo www.prudentialridelondon.co.uk.

Ricordiamo che RideLondon non è solo 100 miglia. Il weekend, interamente dedicato alla bicicletta, sarà infatti anche pieno di eventi e manifestazioni da seguire: dalla passeggiata per le vie della città chiusa per l’occasione al traffico automobilistico alle gare di BMX, dalla finale del Campionato Mondiale Brompton alle gare dei PRO, impegnati nel circuito cittadino con il più alto montepremi al mondo.

Cosa aspettate ancora? Londra vi aspetta per un weekend indimenticabile a base di due ruote.

Giuseppe Battaglia

Ideatore, creatore e maggiore contributor del sito. Spesso le sue idee sono talmente confuse che riescono anche ad avere un senso...