Marco Nasi

Marco Nasi

Sportivo e appassionato di ciclismo. Non c'è evento, naturalmente legato al ciclismo, che non segua. Per lui lo "sport" è sinonimo di ciclismo, l'unico, quello più duro.

Dici Gran Fondo e pensi a un evento/divertimento di massa ciclistico con migliaia di partecipanti di ogni età, pronti a sfidarsi sui terreni più disparati. Dici Campagnolo e pensi a una delle aziende che hanno costruito storia e leggenda del ciclismo planetario. Dici Roma e pensi alla Capitale del mondo, eterna nel suo passato presente e futuro.

Mancano ormai pochi giorni alla partenza della terza edizione della Ovada in Randonnèe organizzata dall' ASD Uà Cycling Team. Tutti i tasselli stanno andando al loro posto per far sì che domenica 9 ottobre tutto sia pronto per accogliere i randagi che parteciperanno all'evento.

Prosecco Cycling, inizia il conto alla rovescia. Sono ore di vigilia per il grande evento che domenica 2 ottobre porterà migliaia di appassionati a pedalare nel cuore delle colline del Prosecco. I numeri innanzitutto. In queste ore, la Prosecco Cycling ha superato i duemila iscritti e il flusso delle richieste di partecipazione (possibili sino alle 19 di sabato) non accenna a diminuire. Colpisce anche la provenienza dei ciclisti: al momento, sono ben 26 le nazioni rappresentate al via.

La GF Loabikers vede confermato il percorso della sua edizione autunnale: il tracciato della prova del prossimo 2 ottobre ricalcherà infatti quello collaudato l'anno scorso, con la sola eccezione della location di partenza e arrivo, che sarà stavolta collocata in via degli Alpini a Loano (Sv), solo poche centinaia di metri più a nord rispetto a quanto avvenuto nel 2015.

Presentata nei giorni scorsi a Bergamo con molte novità e nell'anno di una edizione speciale, la numero 110. La “Classica delle Foglie Morte” organizzata da RCS Sport/La Gazzetta dello Sport partirà da Como, sabato 1 ottobre, per concludersi a Bergamo dopo 240 chilometri con due salite inedite inserite nel finale, e un totale di 4.400 metri di dislivello.

Omar Di Felice ha concesso il bis. E’ lui, per il secondo anno consecutivo, il vincitore della D+ Ultracycling Dolomitica. Romano, 35 anni, ex professionista, avvicinatosi al ciclismo da ragazzino sullo slancio delle imprese di Marco Pantani, è soprannominato “Ultracycling Man”. Chi l’ha visto volare sulle rampe della Dolomitica e concludere la sua fatica dopo quasi 30 ore di gara (29h38’42” il tempo ufficiale), capisce il perché.

Non sarà obbligatorio indossarla, ma sicuramente saranno in tanti a volersene fregiare, il prossimo 4 settembre a Torino. Stiamo parlando della maglia celebrativa la 2ª Granfondo Internazionale Torino. Un vero pezzo da collezione che ogni iscritto troverà all'interno del pacco gadget.

Un vero capolavoro, è così che viene definito il nuovo percorso della Val di Fassa Bike dal Comitato Organizzatore e dai bikers che lo hanno già testato in attesa della gara in programma domenica 11 settembre a Moena, in Val di Fassa. Un tracciato completo, vario e divertente, alla portata di tutti pur mantenendo alcuni tratti piuttosto impervi, come la mitica salita iniziale delle Cune, per cui serve una preparazione adeguata.

La granfondo internazionale La Fausto Coppi Le Alpi del Mare partirà da Cuneo il prossimo 10 luglio. E' una delle più dure e apprezzate granfondo ciclistiche del panorama internazionale, una vera kermesse che impegna centinaia di volontari e, per un lungo weekend, rende la città il centro del mondo ciclistico amatoriale.

L'edizione 2016 de La Campionissimo, che prenderà il via domenica 26 giugno da Aprica, sarà ricordata come quella "del doppio Mortirolo". I montanari lo sanno: la montagna vive e, come tutti gli esseri viventi, si muove.