Torch Apparel ci riprova e lancia su Indiegogo il nuovo modello M1

Torch Apparel ci riprova e lancia su Indiegogo il nuovo modello M1 Torch Apparel ci riprova e lancia su Indiegogo il nuovo modello M1

. Torch Apparel ci riprova e dopo il successo del T2, il casco urban con led integrati anteriori e posteriori, lancia oggi su Indiegogo, nota piattaforma di crowdfunding, il nuo nuovo modello M1.

Questa volta siamo di fronte ad un modello nato specificatamente per il mondo della mountain bike. La particolarità che lo distingue però da tanti modelli simili è anche questa volta la presenza di led integrati sia anteriori che posteriori.

Pur nascendo dagli stessi progettisti, forti delle passate esperienze, si è pensato questa volta di rendere le luci rimovibili. Basta infatti poco per staccarle dal caso e ricaricarle tramite porta USB non appena scariche. La potenza del faro anteriore a led bianchi è di 500 lumen, più per sufficienti per le nostre scorribande notturne su sentieri inesplorati. Posteriormente, la colorazione a led rossi permette una facile visualizzazione del rider anche in condizioni di scarsa luminosità.

Il nuovo Torch M1

La lampada è garantita per un utilizzo continuativo di circa 1,5 ore alla massima potenza, un selettore a bordo permette inoltre di diminuirne il fascio a tutto vantaggio della durata. Una volta scarica, potrà essere ricarcata collegandola a qualsiasi caricabatterie USB da rete, in sole 3 ore.

Il casco dispone inoltre di visisera anteriore rimovibile per un utilizzo più stradale. Disponibile in 2 sole taglie, S-M (54 - 58cm) ed L-XL (59-62cm), può essere già prenotato tramite la pagina di Indiegogo dedicata alla richiesta di finanziamento.

Per i primi 50 finanziatori, il costo del casco, previsto in 200 dollari, verrà scontato a 99 dollari. Un'occasione in più per credere nel progetto.

In un solo giorno è stato già raggiunto il 36% dell'importo richiesto e quindi siamo sicuri che anche questa nuova sfida sarà presto trasformata in realtà.

Salva

Salva

Giuseppe Battaglia

Ideatore, creatore e maggiore contributor del sito. Spesso le sue idee sono talmente confuse che riescono anche ad avere un senso...