La storia del rapporto di amore e odio tra la città e il suo mare: dalle tonnare del XIII e XIV secolo alle borgate marinare e alla grande balneazione degli inizi del Novecento. L’itinerario, che prevede una sosta alla sede del neonato Ecomuseo del Mare memoria Viva di Sant’Erasmo, inizierà da piazza Marina le cui vicende raccontano l’origine e il nome della città, la Panormos “tutto porto”, e le trasformazioni nei secoli.