Si stima che oltre 6.000 persone arriveranno a Cuneo il prossimo weekend: tanti ciclisti e poi, accompagnatori, turisti o semplici appassionati e spettatori.

L'edizione di quest'anno, la numero 29, si avvia a registrare un record d'iscritti. Ad oggi i ciclisti registrati, da tutto il mondo, sono quasi 1700 e considerando le iscrizioni dell'ultima ora, solitamente numerosissime, gli organizzatori pensano di superare ampiamente la soglia dei 2000. Di questi, il 30% circa è straniero, con corposa presenza dei cugini d'oltralpe e nutrite delegazioni dal nord Europa. Tra le nazioni partecipanti la new entry quest'anno è Capo Verde.

Due i tracciati previsti: una medio fondo di 111 km ed il percorso principe di 177 km. Partenza dalla centralissima Piazza Galimberti alle ore 7. La Granfondo registra un dislivello di 4125 m, la mediofondo 2500 m.

Venerdì 8 luglio apre l'area EXPO nella centralissima Piazza Galimberti: una fiera dedicata al ciclismo, alle eccellenze del nostro territorio e alla pasta, elemento fondamentale dell'alimentazione degli atleti. I negozi resteranno aperti fino alle 23.

La partenza della manifestazione è prevista alle ore 7 di domenica 10 luglio. L'arrivo del primo concorrente del percorso lungo è ipotizzabile per le 13,30. Il primo del medio sarà in piazza Galimberti verso le 10,45.

Si ricorda che sabato 9 e domenica 10 luglio, Piazza Galimberti sarà completamente chiusa al traffico. Volontari e staff, coadiuvati dai vigili dei comuni di passaggio, polizia stradale, carabinieri, polizia, forestale e guardia di finanza, sovrintenderanno alla sicurezza dei ciclisti sui tracciati.

Dal punto di vista sanitario, tutta la corsa è monitorata dalla base operativa, in piazza Galimberti, grazie alla presenza di transponder posti sui mezzi di soccorso dislocati sul percorso.
Ciò consentirà di dirottare immediatamente, in caso di necessità, il primo mezzo disponibile e più vicino. In piazza Galimberti inoltre, è allestito un ambulatorio mobile e una tenda di primo soccorso, coordinati dalla Croce Rossa Italiana.
 
Da sabato 9 fino alla fine dell'evento l'animazione e il commento della gara, in piazza Galimberti, saranno garantiti da Paolo Mei, che è anche lo speaker ufficiale del Giro d'Italia.

Marco Nasi

Sportivo e appassionato di ciclismo. Non c'è evento, naturalmente legato al ciclismo, che non segua. Per lui lo "sport" è sinonimo di ciclismo, l'unico, quello più duro.