Aperte le iscrizioni alla Granfondo Felice Gimondi Bianchi

Felice Gimondi alla presentazione del Giro d'Italia n° 100 - Bettini Photo Felice Gimondi alla presentazione del Giro d'Italia n° 100 - Bettini Photo

Felice Gimondi e il Giro d’Italia: sarà questo il leit-motiv della Granfondo Felice Gimondi Bianchi, in programma Domenica 7 Maggio 2017 a Bergamo. Le iscrizioni sono state aperte sia sul sito ufficiale della manifestazione www.felicegimondi.it, compilando l’apposito form online, sia presso gli uffici organizzativi di G.M.S. in Via G. Da Campione, 24/c - 24124 Bergamo (tel. +39 035.211721 - fax + 39 035.4227971).

 

“Tutto il rosa di Felice Gimondi” il tema dell’evento di quest’anno, che rimarca appunto il rapporto indissolubile tra Felice e la corsa rosa, fatto di 3 vittorie, 9 podi e 14 partecipazioni complessive. Non a caso, la leggenda del pedale italiano è stata uno degli ospiti d’onore alla presentazione ufficiale dell’edizione n° 100 della “Corsa Rosa”, Martedì scorso a Milano.

“Per qualsiasi giovane ciclista italiano, il Giro è la corsa dei sogni, ed è stato così anche per me. - ricorda Gimondi - E’ una gara che ho vinto tre volte e dalla quale non mi sono mai ritirato in 14 partecipazioni. Anno dopo anno ero spinto da nuove motivazioni che mi portavano a competere al massimo delle mie possibilità. Proverò le stesse emozioni anche il 7 Maggio prossimo, quando tornerò a vestire per un giorno la leggendaria maglia rosa”.

Invariati i tre classici percorsi della Granfondo - “corto”, “medio” e “lungo”, rispettivamente di 89,4 km, 128,8 km, 162,1 km - disegnati personalmente da Felice Gimondi, che rappresentano uno dei punti di forza dell’evento e sono molto apprezzati da cicloamatori e cicloturisti provenienti da ogni angolo del mondo.

La divisa ufficiale della Granfondo, confezionata da Santini Maglificio Sportivo - Made in Italy, può essere ordinata sia separatamente rispetto al posto in griglia che in un unico pacchetto (numero + maglia) sul sito ufficiale www.felicegimondi.it.

Antonio Cois

Con pioggia, sole o tempesta, lui e la sua fedele "Gazzetta" corrono veloci per le vie del centro storico di Firenze. La passione per l'abbigliamento lo ha spinto ad avvicinarsi a noi.