6 milioni di euro per le piste ciclabili a Palermo

“Un importante investimento da vivere – ha spiegato l’assessore alla Mobilità, Giusto Catania, nel corso di una conferenza stampa, a Villa Niscemi -, inserito in un più ampio progetto di manutenzione straordinaria e ordinaria della città, per quanto riguarda marciapiedi e strade, attività peraltro già di pertinenza di alcune società partecipate del Comune”. Nel progetto grande attenzione al tema della riconoscibilità della pista, saranno inoltre sfruttate alcune corsie preferenziali con minor flusso veicolare, come piste ciclabili “miste”.

Un progetto di importanti dimensioni scandito in alcune precise tappe: entro sei mesi la manutenzione completa delle attuali piste ciclabili, entro due anni la completa realizzazione della rete con step intermedi. Una rete che sarà connessa con il sistema parcheggi. Palermo, come spostamenti in bici rispetto agli altri mezzi di trasporto, attualmente è ferma all’1.6%, come riferito dall’assessore, e circa il 60% degli spostamenti sono su un raggio di azione di 5 chilometri facilmente fattibili in bici.

Obiettivo principale dell’amministrazione comunale è di migliorare questi standard. “Siamo molto soddisfatti per il lavoro fatto, pensando un piano che non è stato costruito sulla carta ma verificando questi percorsi anche andando in giro per la città con la bicicletta”, ha sottolineato Giusto Catania.

Sui disagi per la città nella realizzazione di questi lavori che si intrecceranno con quelli già vissuti dalla cittadinanza per gli attuali lavori di realizzazione del tram, passante ferroviario e altre opere infrastrutturarie, il sindaco Leoluca Orlando ha puntualizzato: “Noi stiamo realizzando finalmente un sistema di trasporto urbano sostenibile. Con tutta la sofferenza e le critiche che ci vengono mosse siamo dell’idea che non bisogna recedere da questa impostazione. Come amministratori abbiamo la responsabilità di guardare al futuro, siamo pronti a prenderci le critiche perché il progetto di cambiamento della città è una sfida più importante, saremo ricordati per questo”.

VIA | SICILIAINFORMAZIONI