L'Italia non è un paese per ciclisti. La classifica della Federazione Europea

Otto città italiane però non sono dello stesso avviso e si sfidano a colpi di pedali con altre 31 europee nella quarta edizione della "European Cycling Challenge", una gara a squadre fra ciclisti urbani che si svolge dal 1 al 31 Maggio. La città che totalizza più chilometri vince la competizione. A "metà percorso" Roma è al quarto posto.

Assenti da questa sfida sono altre grandi capitali, dove i trasporti '"verdi" la fanno da padrone e le due ruote sono di casa. L'ennesima conferma arriva dalle pagella europea di ECF, guidata sempre da Danimarca, Olanda e Svezia, sulla base di cinque criteri: la percentuale di popolazione che circola soprattutto in bici; la sicurezza; l'importanza del ciclo-turismo; il mercato delle bici nuove; la presenza di attivisti pro-biciclette. Rispetto a due anni fa il Belpaese perde ben due posizioni, scalzata dalla 'new entry', la Croazia, che si piazza al sedicesimo posto, e dalla Lituania, che sale dal ventesimo al quindicesimo. Scalano posizioni anche Slovenia (dal 12/o al 7/o), Lussemburgo (19/o al 13/o) e Spagna (dal 23/o al 18/o). Secondo la Federazione, come nel 2013, quanto emerge dall'analisi è che "i Paesi nel Sud ed Est Europa mostrano ancora ampi margini di miglioramento".

La dimostrazione pare arrivi proprio dalla 'European Cycling Challenge', che attualmente vede Danzica, Breslavia e Varsavia sul podio, con le prime due già oltre i 200mila chilometri percorsi e un taglio ciascuna di più di 40 tonnellate di emissioni di CO2, nonostante la Polonia nella classifica ECF sia appena al ventesimo posto. Segno che i cittadini quando si promuove un'iniziativa di questo tipo rispondono, anche se le condizioni non sono al top. In Italia sono oltre 1.400 i romani impegnati a registrare tramite una app o via web le distanze percorse, piazzandosi per ora al quarto posto fra gli europei, con un risparmio di 25 tonnellate di emissioni di CO2. Seguono padovani e bolognesi al settimo e ottavo, poi cagliaritani al quindicesimo.

Altri italiani in gara sono gli abitanti di Reggio Emilia, Distretto comunità savonesi, Napoli e Brescia. Danzica è anche la città che registra più chilometri percorsi questo mese ogni mille abitanti (581 km), mentre Roma con questo criterio scende dal terzo al 22/o posto (43 km), superata da Padova all'8/o (240 km), Bologna all'11/o (123 km) e Reggio Emilia al 21/o (45 km). La gara europea è ancora aperta e tutti i ciclisti delle città partecipanti possono ancora dare il proprio contributo, inclusi i tanti romani che mancano ancora all'appello.

VIA | REPUBBLICA


prodotti in offerta


sponsor tecnici