Sardegna: seconda edizione della non stop di mountain bike

È questo lo scenario della seconda edizione della MyLand MTB NON STOP organizzata dal Consorzio Due Giare e dal Consorzio Sa Corona Arrubia, che si snoda su sterrati, mulattiere, sentieri ma anche tracciati ferroviari dismessi, con tanto di trincee e gallerie.

Tre percorsi di diversa lunghezza, 120, 220 e 400 chilometri, in un numero di ore determinato come tempo massimo da gestirsi in totale autonomia, fidando sulla traccia GPS e sulle istruzioni del quaderno di viaggio.

Il percorso non sarà segnalato e farà parte dell’avventura per ciascun partecipante scoprire di volta in volta la strada giusta seguendo la traccia gps che l’organizzazione consegnerà a tutti gli iscritti pochi giorni prima della partenza, in modo che si parta alla pari, senza che nessun partecipante abbia avuto modo di studiare il percorso prima.

Ogni quaranta o cinquanta chilometri si troveranno dei check-point presidiati dall’organizzazione per tutta la durata del raid e lì sarà possibile leggere su un tabellone l’andamento della percorrenza di chi precede, prendere acqua potabile, ricevere assistenza, fermarsi a riposare o a dormire al coperto.

Possono partecipare tutti coloro, anche semplici appassionati ed escursionisti non tesserati ad alcun ente, che consegneranno all’organizzazione nei tempi previsti il certificato medico, la scheda firmata e la quota di partecipazione (60 € per chi si iscrive entro il 29 febbraio, 70 € per chi si iscrive dal 1 marzo al 15 aprile).

Il pernottamento, in sacco a pelo, sarà gratuito presso il quartier generale della NON STOP e presso i check-point, al contempo a ciascun partecipante e agli accompagnatori sarà fornita una dispensa con tutti i dati dell’offerta turistica del territorio, in modo da poter scegliere in totale autonomia altre sistemazioni anche per un eventuale proseguimento della vacanza.

Per chi arriva dalla Penisola o dall’estero l’organizzazione ha preparato un gran numero di soluzioni di viaggio e di soggiorno, con collegamenti dai principali porti e aeroporti internazionali, disponibili alla pagina web www.mylandbikefestival.it/it/viaggio-soggiorno

MyLand MTB NON STOP è parte del più vasto progetto di cicloturismo tecnologicamente assistito denominato MyLand (acronimo di Marmilla Your Land), nato in Marmilla su idea del Consorzio Due Giare e del Consorzio Sa Corona Arrubia grazie ai finanziamenti dell’Assessorato Regionale del Turismo.

Per maggiori informazioni visitate il sito www.mylandbikefestival.it

Giuseppe Battaglia

Ideatore, creatore e maggiore contributor del sito. Spesso le sue idee sono talmente confuse che riescono anche ad avere un senso...