La mancanza di prodotto, le difficoltà globali di approvvigionamento e i ritardi nelle consegne, che interessano la filiera del pedale negli ultimi anni, non frenano il desiderio di bici degli italiani

Sale la disponibilità media di piste ciclabili in città (+ 65,5 km soltanto a Milano), cala il ricorso degli italiani al bike-sharing (-47% rispetto al 2019), a causa del lockdown e in parte della concorrenza dei nuovi servizi di monopattino-sharing

ANBI-Associazione Nazionale degli Enti di Bonifica e Irrigazione, FIAB-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, CIREM-Centro Interuniversitario di Ricerche Economiche e di Mobilità dell'Università di Cagliari e Politecnico di Torino

La città di Tel Aviv-Yafo ha subito una rivoluzione negli ultimi anni e le biciclette e i veicoli personali sono diventati parte integrante della cultura urbana. Continuiamo a lavorare e a preparare ulteriori chilometri di percorsi ciclopedonali

Commuting, ricordo ancora quando, qualche anno fa, sentii per la prima volta questo vocabolo. Che cosa vorrà mai dire, mi chiesi?

La Norvegia si appresta a spendere 850 milioni di euro per creare un sistema viario ciclabile intorno alle 9 città principali (Oslo ne avrà due). Se paragonati ai 35 milioni di euro per la mobilità sostenibile, stanziati dal governo italiano con il Collegato Ambientale, ci rendiamo presto conto delle dimensioni dell’investimento.

Siviglia, capoluogo dell’Andalusia, all’estremo sud della Spagna, è diventata una sorta di città-modello per il trasporto sostenibile. Per molti è la prova che è relativamente semplice convincere gli abitanti di un centro urbano a usare la bicicletta: basta aprire un numero sufficiente di piste ciclabili sulle quali circolare.